Autopromozione

Come dovrei promuovermi sui social media?

Storie di #hashtag.

9 risposte

Sui canali social pubblico quello che mi piace fare e quella che è la mia quotidianità, in maniera sincera e diretta. Poi di conseguenza questo innesca il desiderio e capita che chi guarda i miei lavori mi chieda il prezzo o la fattibilità. Utilizzo la "logica del giardino e delle farfalle": non cerco le farfalle in giro per la campagna ma mi occupo di curare bene il mio giardino, affinché le farfalle vengano da me quando sono pronte.

17 grazie

I canali social media permettono di amplificare la percezione che le persone hanno della nostra professionalità. In primis LinkedIn, non sottovalutarlo, devi esserci in modo professionale. Poi c'è YouTube, secondo motore di ricerca dopo Google. Ancora dopo suggerisco Instagram. Se non vuoi farti mancare nulla anche Behance, Twitter, Pinterest. Pubblica solo contenuti che hanno un obiettivo, quello di promuovere il tuo brand, te stesso, i tuoi lavori.

4 grazie

Parlare di quello che interessa alle persone è l'unico modo per creare interesse attorno a te. Se cerchi di attrarre le persone parlando di quanto sei bravo o di quello che vorresti fare... Non importa a nessuno. Tutti sono interessati a una sola cosa: se stessi (le proprie passioni, il proprio lavoro). Il succo è riuscire a interessare le persone con un pensiero laterale che sia affine alla tua professione. Per esempio se sono un pubblicitario, farò un blog che parlerà di comunicazione con un taglio particolare oppure avrò un profilo Instagram che scherzerà sulla pubblicità, la criticherà o la premierà.

2 grazie

Quando ci arriva un curriculum mi capita spesso di andare a cercare un profilo social della persona. Spesso c'è una discrepanza enorme, mentre preferirei vedere un'unica versione di te. Diciamo che l'ubriacatura molesta forse è sempre meglio tenerla per pochi intimi, perché se ti vedo in una foto in giacca e cravatta sul curriculum e poi distrutto sulla tua pagina Facebook... Non aiuta. Dato che lavoriamo molto anche per immagini, è importante stare attenti a tutti i lati che proponiamo al pubblico. I social sono uno strumento potentissimo per promuovere quello che fai, quindi usali se hai dei progetti personali, per quanto piccoli. Puoi farli vedere a una cerchia enorme di persone, però dall'altro lato, proprio per questo motivo, stai attento a selezionare bene quello che vuoi mostrare.

2 grazie

Sui social media ci si promuove ascoltando e partecipando, in questo non c'è una grande differenza con la vita reale.

2 grazie

Apprezzo un utilizzo spontaneo ma allo stesso tempo ponderato dei canali social. Non ho una strategia pianificata per i miei post, ma ci dedico del tempo perché penso che per il nostro lavoro siano uno strumento di comunicazione eccezionale.

2 grazie

Sui social media, per quanto riguarda la frequenza di pubblicazione, bisogna tenere attiva la pagina in modo tale che dimostri che stai lavorando. Non si può fare un post lunghissimo, una volta al mese: è troppo poco. Dopodiché i contenuti non devono riguardare solo i risultati del tuo lavoro ma devono integrare anche contenuti a latere: retroscena, cose spiritose che ti sono successe, approfondimenti su un artista che ti ha ispirato, ragionamenti su un concetto che stai utilizzando per un lavoro. L'insieme dei contenuti pubblicati sulla pagina deve far conoscere il tuo brand: te stesso come persona e il tuo prodotto. Tutto questo non in maniera monolitica, stile telemarketing Eminflex, ma variegata.

1 grazie

I social media sono il nostro punto debole, perché non so... Hai sempre un po' la sensazione di "intasare" il web con le tue cose. A volte ha senso, perché hai fatto qualcosa che ti piace e vuoi comunicarlo, però per mantenere una certa regolarità finisci per farlo anche quando è una cosa che magari non richiederebbe tutta questa attenzione. Però è così, il meccanismo pubblicitario si basa sulla ripetizione della stessa cosa: noti il prodotto di un designer dopo che l'hai visto cento volte su Instagram, se lo vedi una volta sola non te lo ricorderai. Promuoversi sui social media è una cosa che noi per primi dobbiamo ancora imparare a fare... Ci piace ovviamente condividere con gli altri se, per esempio, siamo usciti su una rivista, ma è una cosa che succede una tantum. In generale pubblichiamo un aggiornamento sui social quando per noi è qualcosa di "grosso".

0 grazie

Non mi sento un esperto in questo, ma mostrare i propri lavori sui social network è sicuramente un bene. Oltre a mostrare il mio lavoro, mi piace far conoscere anche chi sono e come sono nate alcune idee.

0 grazie