Il cliente

Come guadagno la fiducia del cliente?

Senza perdere l'autostima.

9 risposte

Bisogna ascoltare molto bene il cliente e informarsi su quello che fa. Io non vado mai per la prima volta a parlare con un cliente senza essermi per lo meno letto tutto quello che c'è scritto sul sito internet. Come fai se no a comunicare quello che fa, se non lo conosci? Devi far capire che stai cercando di entrare dentro il suo mondo. La fiducia la conquisti in questo modo.

2 grazie

Generalmente il cliente è contento, e quindi poi si fida di te, nel momento in cui gli altri gli dicono che ha un bel lavoro. Ci è capitato in più occasioni: il cliente viene, ci chiede un lavoro, noi proponiamo una soluzione e magari ci rendiamo conto che lui non è pienamente convinto (o non sa capire se il risultato lo soddisfa)... Poi torna dicendoci che l'hanno riempito di complimenti, e allora è contentissimo.

1 grazie

Il cliente si aspetta è che la persona di fronte sia un professionista che ci mette del suo, che trovi una soluzione originale, non già vista, calzata su di lui. Si aspetta di essere consigliato sulle varie opzioni, anche innovative rispetto a uno specifico tema, e sulla resa che possono avere. La fiducia si guadagna con la qualità del lavoro, con l'impegno e la giusta disponibilità e flessibilità. Che non significa fare tutto ciò che vuole ma significa coinvolgerlo nel modo giusto, spiegando le soluzioni adottate.

1 grazie

Guadagni la fiducia di un cliente così come guadagni la fiducia di una persona anche fuori dal lavoro: con i fatti, di solito, e poche parole. Cerca di farti rispettare, di venire incontro ai suoi bisogni ma anche ai tuoi.

1 grazie

Il cliente si deve sentire importante per te. Non c'è nulla di peggio che fingere di essere pieni di lavoro e non dare importanza a chi ti contatta. Il cliente se ne renderà conto immediatamente e si rivolgerà a qualcun altro: d'altronde (nella sua testa) come faresti a fare un buon lavoro per lui se sei così impegnato? Per farlo sentire importante è fondamentale il follow-up: tienilo aggiornato, mandagli le bozze, fatti vivo. E se un cliente che ti dà garanzie future ti chiede un favore extra, se puoi, non farglielo pagare. Richiamerà te la prossima volta o, quantomeno, te ne sarà grato. Ricorda però che i tuoi clienti avranno sempre un tratto in comune: vorranno un lavoro bello e ben fatto, ti contatteranno oggi per averlo entro ieri e, infine, vorranno pagarlo poco. Sta a te spiegare loro che solo due di queste tre cose possono andare insieme!

1 grazie

La prima regola è come dicono gli americani, "done is better than perfect": fatto e finito è meglio che perfetto. Consegnare nei tempi richiesti ha molto valore nel rendere il cliente soddisfatto. Per il resto è una questione di relazioni, di saperci fare a seconda di chi hai dall'altra parte. Il rapporto con il cliente si crea e si coltiva così come crei qualsiasi altro tipo di rapporto nella tua vita privata.

1 grazie

Conquisti la fiducia del cliente se sei trasparente e se hai cercato di dare il massimo per risolvere quel determinato problema: tu per primo devi lavorare bene e consegnare un lavoro che ti piace. A quel punto il cliente si fiderà di te perché vedrà che tieni davvero a ciò che gli stai proponendo.

0 grazie

In generale è importante consegnare nei tempi stabiliti e quindi essere sempre responsabili e professionali. Nel mio caso, lavorare a royalties permette di instaurare relazioni più longeve, dove l'interesse del cliente e del designer è comune (massimizzare le vendite). Oltretutto una volta che il prodotto è in commercio ti viene chiesto di fare revisioni e questo permette di mantenere il rapporto e di essere richiamato per altri lavori.

0 grazie

Il cliente si fida di te se lavori bene, con professionalità e passione.

0 grazie